Come noto, il Regolamento sulla “Privacy” entra in vigore il 25 maggio 2018.

Anche le Società a partecipazione pubblica sono soggette alla disciplina che, come sovente accade, pone un delicato problema interpretativo. La disciplina della “Privacy” è differente se deve essere applicata da un soggetto di diritto privato ovvero da un soggetto di natura privata.

Tale diversità dipende dal fatto che i soggetti di natura pubblica – come in proseguo qualificati – debbono rispondere anche degli adempimenti sulla “Trasparenza”, venendo così a crearsi un sottile equilibrio nel momento in cui si ravvedano esigenze di “Trasparenza” (ostensione dati ovvero comunicazioni ai richiedenti) – al fine di tutelare comportamenti elettivi dissuasivi di pratiche illecite, capaci di inibire azioni corruttive – e la tutela dei dati personali.

Continua a leggere sul sito Centro Studi Enti Locali



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram