payoff_header_new_en.gif

Log in
Facebook Twitter LinkedIn LinkedIn

Rifiuti Urbani: presentato il XIX Rapporto ISPRA

E’ stato presentato a Roma il 31 ottobre, il XIX Rapporto sui rifiuti urbani dell’ISPRA, report che ogni anno fornisce il quadro dettagliato e aggiornato sulla produzione, raccolta differenziata, gestione dei rifiuti urbani a livello nazionale, regionale e provinciale nonché degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio, e dell’import/export.

Il Rapporto ha messo in evidenza come sia raddoppiata, in dieci anni, la raccolta differenziata in Italia: dal 25,8% del 2006 si è passati al 52,5% nel 2016 (+5% rispetto al 2015), anche se il Paese rimane in ritardo rispetto all’obiettivo fissato per il 2012 (65%). 

Torna a crescere la produzione nazionale di rifiuti urbani nel 2016 dopo cinque anni di progressiva riduzione. Il dato è in linea con l’andamento degli indicatori soci-economici, sia nella spesa per consumi finali (+1,5%) sia del Pil (tra +1,7% e +0,9%). 

Tra le tipologie più raccolte, l’umido è la frazione maggiore (41,2% della raccolta differenziata) ed è quella che cresce di più (+7,3%) rispetto all’anno precedente, assieme al vetro (+6%) e ai Raee, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (+5,3%)

Nel 2016 si rilevano 15 discariche in meno rispetto all’anno precedente. Uno studio dell’Ispra condotto su un campione di comuni che applicano il sistema di tariffazione puntuale, cosiddetto Pay-As-You-Throw, mostra che, in generale, il costo totale medio pro capite a carico del cittadino è inferiore rispetto ai comuni a Tari normalizzata. 

All’evento, svoltosi nell’Auditorium del Ministero dell’ambiente, hanno partecipato Stefano Laporta (Presidente dell’ISPRA), Luca Marchesi (Presidente Assoarpa), Mariano Grillo (Direttore Generale della DG Rifiuti e Inquinamento del MATTM), Giorgio Quagliuolo (Presidente CONAI), Giancarlo Dezio (Presidente Centro di Coordinamento RAEE), Filippo Brandolini (Vice Presidente Utilitalia), Roberto Sancinelli (Presidente FISE Assoambiente), Edo Ronchi (Presidente Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile) e Stefano Ciafani (Direttore Generale Legambiente).

L’intervento conclusivo è stato di Alessandro Bratti, Presidente della Commissione Bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti.

Scarica il Rapporto

Rapporto ISPRA 2017 Rifiuti urbani