L’Aula del Senato

L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi mercoledì alle 9.00 per le Comunicazioni del Presidente del Consiglio Mario Draghi in vista del Consiglio europeo del 25 e del 26 marzo 2021

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà il Piano nazionale di ripresa e resilienza, il disegno di legge costituzionale per la tutela costituzionale dell'ambiente, il ddl relativo al quorum di validità delle elezioni comunali, il disegno di legge per l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulla diffusione d’informazioni false, il decreto relativo alle consultazioni elettorali del 2021 e il ddl di intesa con l'Associazione Chiesa d'Inghilterra. A seguire si confronterà svolgerà delle audizioni sul ddl per il equilibrio di genere nelle cariche pubbliche e giovedì alle 10.15, con la Lavoro, ascolterà le comunicazioni del Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti sulle linee programmatiche. La Giustizia esaminerà il ddl per l’abilitazione all'esercizio della professione di avvocato durante l'emergenza COVID-19 e si confronterà sul Recovery plan. Con la Sanità dibatterà sullo schema di decreto legislativo per la messa a disposizione sul mercato e l'uso dei biocidi. La Difesa dibatterà sull’affare assegnato relativo ai profili della sicurezza cibernetica attinenti alla difesa nazionale.

La Bilancio, con la Politiche dell’Ue, ascolterà sulla proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza i rappresentanti dell’Associazione nazionale dei consulenti finanziari (ANASF), di Unioncamere, di Coordinamento Comitati grande idroelettrico e della Federazione Italiana Consorzi ed Enti Industrializzazione (F.I.C.E.I.) e a seguire inizierà il dibattito sullo stesso Pnrr. La Finanze, in sede congiunta con la rispettiva della Camera, svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla riforma dell'Irpef. A seguire esaminerà il ddl per l'istituzione delle zone franche montane in Sicilia e lo schema di decreto legislativo in materia di imposta sul valore aggiunto per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni. La Istruzione, domani alle 17.30 e con la rispettiva della Camera, ascolterà il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Valentina Vezzali sui contenuti del piano nazionale di ripresa e resilienza. A seguire si confronterà sull’affare assegnato su volontariato e professioni nei beni culturali. 

Domani alle 12.00, la Lavori Pubblici ascolterà le comunicazioni del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini sulle linee programmatiche del suo Dicastero. A seguire, con l’Industria, ascolterà i rappresenti di DG Connect - Commissione europea, IBM Italia, STMicroelectronics, Google Italia, Microsoft e CNR nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull'intelligenza artificiale. La Agricoltura si confronterà sul ddl relativo all’agricoltura con metodo biologico e sull’Atto europeo relativo alle statistiche sugli input e sugli output agricoli. Svolgerà poi delle audizioni sull’affare assegnato sulla problematica inerente alla flavescenza dorata della vite e alcune sulla disciplina del settore florovivaistico. Ascolterà poi i rappresentanti dell’Ente italiano di normazione (UNI) sulla disciplina delle professioni del settore cinofilo e proseguirà il ciclo di audizioni sui danni causati all'agricoltura dall'eccessiva presenza della fauna selvatica. L’Industria si confronterà sul Recovery plan. La Lavoro ascolterà le Comunicazioni del Ministro per le disabilità Erika Stefani sulle linee programmatiche. La Salute esaminerà i Piano nazionale di ripresa e resilienza. La Territorio si confronterà Recovery plan e sul ddl per la rigenerazione urbana. 

L’Aula della Camera

Nell’arco di questa settimana l’Aula della Camera esaminerà la questione pregiudiziale sul decreto per fronteggiare la diffusione del Covid-19 e il decreto sull’organizzazione e funzionamento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI). Si confronterà poi su diverse ratifiche di trattati internazionali, sulla relazione della Giunta per le autorizzazioni sulla domanda di autorizzazione all'acquisizione di tabulati di comunicazioni nei confronti del deputato Zicchieri, e sulla richiesta di insindacabilità nei confronti di Stefano Esposito (deputato all'epoca dei fatti). Esaminerà poi la Legge di delegazione europea 2019-2020, la relazione consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea riferita all'anno 2019, nonché le mozioni sulle per la produzione e la distribuzione di vaccini anti Covid-19 anche attraverso l'autorizzazione temporanea della concessione di licenze obbligatorie, la mozione per il sostegno e la tutela delle donne e le mozioni per l’individuazione del deposito nazionale per il combustibile nucleare irraggiato e i rifiuti radioattivi. Mercoledì alle 15.30 ascolterà le Comunicazioni del Presidente del Consiglio dei ministri Mario Draghi in vista del Consiglio europeo del 25 e 26 marzo. Come di consueto, martedì alle 11.0 svolgerà le interpellanze e interrogazioni, mercoledì alle 15.00 le interrogazioni a risposta immediata e venerdì alle 9.30 le interpellanze urgenti

Le Commissioni della Camera

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà e svolgerà delle audizioni sul decreto per il riordino delle attribuzioni dei Ministeri e a seguire si confronterà sulle pdl sull’ordinamento e poteri della città di Roma capitale. La Giustizia esaminerà, con la Affari Sociali, il Piano nazionale di ripresa e di resilienza, e dibatterà lo schema di decreto legislativo per la messa a disposizione sul mercato e l'uso dei biocidi; a seguire svolgerà della audizioni sulla riforma dell'ordinamento giudiziario e per l'adeguamento dell'ordinamento giudiziario militare, nonché disposizioni in materia ordinamentale, organizzativa e disciplinare, di eleggibilità e ricollocamento in ruolo dei magistrati e di costituzione e funzionamento del CSM. Giovedì alle 11.30, l’Esteri, con la Politiche dell’Ue, ascolterà il Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea Antonio Parenti. Concluso il ciclo di audizioni, la Bilancio proseguirà il dibattito sul Piano nazionale di ripresa e resilienza. 

La Finanze si confronterà sullo schema di decreto legislativo in materia d’imposta sul valore aggiunto per le prestazioni di servizi e le vendite a distanza di beni. Oggi alle 15.00 la Cultura ascolterà il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Giuseppe Moles sui contenuti della proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza e successivamente si confronterà sulla pdl per la riorganizzazione del sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e sulla proposta di legge Soppressione del divieto di contemporanea iscrizione a più università o corsi di studio universitari. La Ambiente si confronterà sul Pnrr e, con la Trasporti, esaminerà la risoluzione per migliorare la competitività dei sistemi portuali, anche attraverso la semplificazione della disciplina del dragaggio. La Trasporti altre al Piano nazionale di ripresa e resilienza esaminerà la proposta di legge quadro sugli interporti. La Commissione Attività produttive si confronterà sui contenuti del Piano nazionale di ripresa e resilienza e svolgerà delle audizioni sull'accesso anticipato al pensionamento per i lavoratori delle imprese edili e affini.

La Lavoro delibererà un'indagine conoscitiva sulle nuove disuguaglianze prodotte dalla pandemia nel mondo del lavoro. Con la Affari Sociali, si confronterà sul decreto per fronteggiare la diffusione del COVID-19 e gli interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena. La Affari Sociali ascolterà i rappresentanti dell'Ufficio parlamentare di bilancio nell'ambito dell'esame del disegno di legge delega per il sostegno e la valorizzazione della famiglia. La Agricoltura svolgerà delle audizioni sulla pdl per la valorizzazione delle piccole produzioni agroalimentari di origine locale e alcune sulla delega al Governo per la disciplina dell'agricoltura multifunzionale e per la promozione dell'imprenditoria e del lavoro femminile nel settore agricolo. Infine la Politiche dell’Ue esaminerà la Legge europea 2019-2020. 

 



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram