Il fisco torna a dividere Lega e Movimento 5 Stelle

Mentre Bruxelles vede l'Italia quasi ferma e conferma la previsione di crescita dello 0,1% nel 2019, a Roma non è ancora definita la strategia del governo gialloverde in vista della legge di Bilancio: tutti predicano il taglio delle tasse come ricetta per la ripresa, ma i 5 Stelle vogliono una revisione degli scaglioni e una riduzione del cuneo fiscale, mentre la Lega insiste per la flat tax e sulla pace fiscale, che può dare una mano sul fronte delle coperture. E subito riparte la battaglia sugli evasori: se il partito di Matteo Salvini è in pressing per riproporre uno strumento già indigesto al M5S, quello della dichiarazione integrativa speciale, i 5 Stelle subito mettono le mani avanti. “Con noi nessun condono passerà mai. Piuttosto bisogna intensificare la lotta, fino al carcere, contro i grandi evasori”.

Governo, Fontana a Bruxelles. M5S avverte: rimpasto dopo 20 luglio

Lorenzo Fontana è diventato il Ministro degli Affari europei e la deputata Alessandra Locatelli è stata promossa Ministro per la Disabilità e alla Famiglia. Con “uno spostamento e un'acquisizione”, annuncia il premier Giuseppe Conte, il Governo “completa l'assetto e potrà proseguire la sua attività”. Intanto Luigi Di Maio ha già fatto sapere che di rimpasto parlerà solo a chiusura della finestra elettorale, quindi dopo il 20 luglio. Ma il leader pentastellato deve scontrarsi con la realtà. Danilo Toninelli al Mit è troppo debole e sul sui tavolo ci sono dossier come Alitalia, Autostrade e Tav. Intanto Riccardo Fraccaro ha bollato le voci di un suo arrivo al Mise come gossip politico, ma tra i nodi da sciogliere per Di Maio c'è anche quello di abbandonare un dicastero per concentrarsi sul M5S e sui dossier.

Manca ancora il nome per il Commissario italiano a Bruxelles

Dopo il ministro degli Affari europei toccherà al commissario Ue, anche se da Bruxelles giungono notizie di un ulteriore slittamento dei tempi, addirittura a settembre. Per parlare di Commissari prima deve essere votata Ursula von der Leynen, su cui ci sono ancora molte resistenze, soprattutto da parte della Lega. La battaglia quindi si preannuncia durissima, ma in via Bellerio si deve prendere una decisione. È in atto una moral suasion pressante su Giancarlo Giorgetti affinché accetti l'incarico. In caso negativa sembra essere già pronta la candidatura Giulia Bongiorno.

Tra Lega e M5S è scontro sull’Autonomia

Salta l'intesa sull'Autonomia: il flebile accordo tra Lega e M5S sul regionalismo differenziato sfuma e il vicepremier Matteo Salvini dopo un'ora e mezza al tavolo di palazzo Chigi va su tutte le furie. Il Carroccio trova di fronte a sé il muro pentastellato, che manda all'aria quanto fatto nelle ultime settimane. I 5stelle non ci stanno e fanno trapelare che “la Lega ha proposto di inserire le gabbie salariali, ovvero alzare gli stipendi al Nord e abbassarli al Centro-Sud”. Immediata la replica di Salvini: “Così non si va avanti, non è possibile. Chi difende il vecchio non fa un favore a nessuno. Autonomia significa incentivare. E io voglio un Governo che corre, che lavora, che cresce”.

Lega, Procura Milano apre fascicolo su fondi russi, indagato Savoini

I rapporti tra la Lega e la Russia sono da mesi al centro di un'indagine della Procura di Milano. Il caso è esploso dopo che il sito americano BuzzFeed ha pubblicato una conversazione tra Gianluca Savoini, fedelissimo di Umberto Bossi prima e poi vicino a Roberto Maroni e a Matteo Salvini, altri due italiani e tre russi il 18 ottobre scorso nella hall dell'hotel Metropol di Mosca. Al centro della riunione, durata poco più di un'ora, le trattative per far arrivare 65 milioni di dollari al Carroccio nell'ambito di una compravendita di petrolio, denaro che sarebbe dovuto servire a finanziare la campagna elettorale per le elezioni europee. Una vicenda complessa quella delle relazioni tra via Bellerio e figure vicine al Cremlino, sulla quale il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale a capo del dipartimento reati economici internazionali e i pm Gaetano Ruta e Sergio Spadaro hanno aperto un fascicolo per corruzione internazionale e iscritto nel registro degli indagati il nome del presidente dell'Associazione Lombardia-Russia Savoini.

I sondaggi della settimana

Nei sondaggi pubblicati dall'Istituto SWG, la Lega di Matteo Salvini fa registrare un rallentamento nei sondaggi dopo aver raggiunto il suo massimo nei sondaggi. Il Carroccio si attesa al 37,5% in diminuzione di mezzo punto percentuale rispetto alle precedenti rilevazioni. In lieve ripresa invece l’altro partner di governo, il Movimento 5 Stelle. Il partito guidato da Luigi Di Maio raggiunge il 17,4% nelle intenzioni di voto degli italiani. La Lega di Matteo Salvini si conferma stabilmente il primo partito del Paese e la distanza dal secondo partito (PD) diminuisce a 14,8 punti percentuali, mentre quella con il M5S è di 20,1 punti percentuali.

sondaggi-12-7-19-1.png

Nell’area delle sinistre, Sinistra Italiana e Rifondazione comunista guadagnano qualcosa arrivando all’1,7%, mentre i Verdi cedono terreno arrestandosi al 2,4%. Nell’area centrista, +Europa, alleata con Italia in Comune, il movimento civico dell’ex sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, si stabilizza al 2,9%. Non varia, in pratica, il risultato del Partito Democratico. I dem questa settimana sono stabili al 22,7%. Nel centrodestra, Fratelli d’Italia e Forza Italia rimangono praticamente appaiate. Forza Italia, in ripresa dopo la convention di Giovanni Toti al Teatro Brancaccio di Roma, arriva al 6,8% mentre il partito di Giorgia Meloni insegue al 6,6%.

Ad oggi, l’area di Governo raccoglie il 54,9% delle preferenze di voto. Quella di centro destra il 50,9%, quella di centro sinistra il 25,6%. Il Movimento 5 Stelle è dato al 17,4%.

Scarica la settimana politica

Settimana Politica 6 -12 luglio 2019



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram