payoff_header_new_en.gif

Log in
Facebook Twitter LinkedIn LinkedIn
Aggiornato il 23 Aug 2019 7:37 am

Comunicato CdM n. 65 dell'11 luglio 2019

  • Pubblicato in CDM

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 65

Il Consiglio dei Ministri si è riunito giovedì 11 luglio 2019, alle 11.52 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti.

*****

DELEGHE AI MINISTRI

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha proposto e il Consiglio ha approvato il conferimento ai Ministri senza portafoglio Lorenzo Fontana e Alessandra Locatelli delle seguenti deleghe: 

  • Lorenzo Fontana, Affari Europei;
  • Alessandra Locatelli, Disabilità e Famiglia.  

*****

DECRETO-LEGGE

Modifiche al decreto-legge n. 21 del 15 marzo 2012, convertito con modificazioni dalla legge 11 maggio 2012, n. 56

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge recante modifiche alla disciplina sostanziale e procedurale in materia di poteri speciali sugli assetti societari nei settori della difesa e della sicurezza nazionale, nonché per le attività di rilevanza strategica nei settori dell'energia, dei trasporti e delle comunicazioni.

*****

DISEGNO DI LEGGE

Delega al governo per il riordino delle funzioni e dell’ordinamento di polizia locale

Il Consiglio dei Ministri ha approvato su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini di concerto con il Ministro della pubblica amministrazione Giulia Bongiorno un disegno di legge delega per il riordino delle funzioni e dell’ordinamento della polizia locale. La delega prevede, tra le altre cose, il riordino della disciplina in materia di accesso ai ruoli e della relativa progressione di carriera; nonché del rapporto di lavoro anche sotto i profili previdenziali e assicurativi. 

*****

 

RIFORMA DEL CODICE DELLA NAUTICA DA DIPORTO

Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 novembre 2017, n. 229, concernente revisione ed integrazione del decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, recante codice della nautica da diporto ed attuazione della direttiva 2003/44/ce, a norma dell’articolo 6 della legge 8 luglio 2003, n. 172, in attuazione dell’articolo 1, comma 5, della legge 7 ottobre 2015, n. (decreto legislativo- esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al Codice della nautica da diporto. Il testo ha l’obiettivo di rendere il sistema italiano maggiormente competitivo a livello internazionale. 

Tra le novità: l’aggiornamento dei procedimenti amministrativi in modo da renderli compatibili con il sistema telematico centrale della nautica da diporto (SISTE) e l’unificazione in un unico provvedimento attuativo della molteplicità dei decreti e delle direttive attuativi previsti per una medesima materia dal testo vigente. 

*****

 

APPROVAZIONE PIANI DI BACINO REGIONALI 

Il Presidente del Consiglio, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sentita la Conferenza Stato Regioni, ha approvato ai sensi dell’art. 57, co. 1 lett. a) del codice dell’ambiente, i seguenti Piani di bacino regionali: 

  • Piano stralcio bacino per l’assetto idrogeologico dell’ex Autorità di Bacino della Campania Sud ed Interregionale del fiume Sele (comuni di Salerno, Tramonti, Cava dei Tirreni, Ravello, Montecorvino Pugliano; Pellezzano, Pollica);
  • Piano Stralcio bacino per l’assetto idrogeologico (PAI) dell’ex Autorità di Bacino della Campania centrale relativamente ai Comuni di Sarno, Napoli, Taurano, Sirignano, Nocera Superiore, Castellammare di Stabia.

*****

 

DELIBERAZIONI AMMINISTRATIVE 

Il Consiglio dei Ministri su proposta del Presidente del Consiglio ha deliberato ai sensi dell’art 14-quater l. 241/90:

  • di non consentire la prosecuzione del procedimento di autorizzazione, relativo al progetto concernente la “Perforazione del pozzo esplorativo Monte Labbro 1, comune di Cinigiano (GR)”, nell’ambito del permesso per risorse geotermiche di cui è titolare Renewem S.r.l.. 

*****

 

EMISSIONE CARTE VALORI POSTALI 

Il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro allo sviluppo economico, Luigi Di Maio, ha approvato uno schema di DPR integrativo delle emissioni di carte-valori postali commemorative e celebrative per il 2019, con riferimento a: francobolli celebrativi del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, nel centenario della istituzione; francobolli celebrativi dell’Arsenale Militare Marittimo di La Spezia, nel 150° anniversario della fondazione.  

 

NOMINE 

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato: 

  • su proposta del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, il conferimento dell’incarico di Direttore generale dell’Agenzia Nazionale per le Politiche attive del Lavoro (ANPAL), alla dott.ssa Paola Nicastro;
  • su proposta del Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, il conferimento dell’incarico di Presidente dell’INAIL al signor Franco Bettoni;  
  • su designazione del Consiglio provinciale di Trento, la nomina della dott.ssa Cecilia AMBROSI a magistrato del Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa del Trentino Alto Adige, sezione Trento; 
  • la nomina dell’avvocato Sara BORDET quale magistrato della Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per la Valle d’Aosta, ai sensi dell’art. 2 del d.ls. n. 179/2010; 
  • la promozione a Presidente di Sezione della Corte dei conti dei consiglieri Antonio GALEOTA, Salvatore PILATO, Michele ORICCHIO, Maria RIOLO;
  • la promozione a Generale di Corpo d’armata del Generale di Divisione in Servizio permanente effettivo del ruolo normale della Guardia di Finanza Fabrizio Carrarini.

*****

 

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato sedici leggi delle Regioni e delle Province Autonome ed ha deliberato:

  • di impugnare:
    1. la legge della Regione Molise n. 4 del 10/05/2019, recante “Legge di stabilità regionale 2019”, in quanto numerose norme riguardanti la disciplina del personale regionale violano la competenza esclusiva dello Stato in materia di ordinamento civile, stabilita dall'art. 117, secondo comma, lettera l), Cost., nonché i principi di buon andamento posti dall'art. 97 della Costituzione. Un’altra norma relativa allo smaltimento di rifiuti speciali viola la lettera s), dell'art. 117 Cost., in quanto interviene nella materia, riservata alla legislazione statale, della «tutela dell'ambiente e dell'ecosistema», a cui fa capo la disciplina dei rifiuti, nonché l'art. 120 Cost., sotto il profilo dell'introduzione di ostacoli alla libera circolazione di cose tra le regioni;
    2. la legge della Regione Sicilia n. 5 del 06/05/2019, recante “Individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata”, in quanto alcune norme in materia di autorizzazione paesaggistica eccedono dalle competenze attribuite alla Regione Siciliana dallo Statuto speciale di autonomia, violando la competenza legislativa riservata allo Stato in materia di tutela dei beni culturali e del paesaggio dagli artt. 9 e 117, comma secondo, lettera s), della Costituzione;
  • di non impugnare:
    1. la legge della Regione Molise n. 5 del 10/05/2019, recante “Bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2019-2021”, 
    2. la legge della Regione Marche n. 9 dell’08/05/2019, recante “Modifica della legge regionale 2 settembre 1997, n. 60 “Istituzione dell’agenzia regionale per la protezione ambientale delle Marche (ARPAM)”; 
    3. la legge della Regione Marche n. 10 del 09/05/2019, recante “Cimiteri per animali d’affezione”;
    4. la legge della Regione Marche n. 11 del 09/05/2019, recante “Disposizioni in materia di Valutazione di impatto ambientale (VIA)”;
    5. la legge della Regione Marche n. 12 del 15/05/2019, recante “Modifiche della legge regionale 15 ottobre 2001, n. 20 “Norme in materia di organizzazione e di personale della Regione”;
    6. la legge della Regione Sicilia n. 6 dell’08/05/2019, recante “Norme in materia di politiche giovanili. Istituzione del Forum regionale dei giovani e dell’Osservatorio regionale delle politiche giovanili”;
    7. la legge della Regione Lombardia n. 8 del 17/05/2019, recante “Modifiche agli articoli 2, 3, 5, 10, 15 e 16 della legge regionale 17 novembre 2016, n. 28 (Riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette e delle altre forme di tutela presenti sul territorio)”;
    8. la legge della Regione Veneto n. 16 del 16/05/2019, recante “Disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie”;
    9. la legge della Regione Veneto n. 17 del 16/05/2019, recante “Legge per la cultura”;
    10. la legge della Regione Veneto n. 18 del 16/05/2019, recante “Modifica alla legge regionale 28 dicembre 2018, n. 48, recante “Piano socio sanitario regionale 2019-2023”;
    11. la legge della Regione Abruzzo n. 3 del 06/05/2019, recante “Disposizioni transitorie in materia di trasporto pubblico”;
    12. la legge della Regione Sicilia n. 7 del 21/05/2019, recante “Disposizioni per i procedimenti amministrativi e la funzionalità dell’azione amministrativa”;
    13. la legge della Regione Abruzzo n. 4 del 27/05/2019, recante “Disposizioni urgenti di protezione civile per il sostegno finanziario delle attività anti incendio boschivo”;
    14. la legge della Regione Toscana n. 24 del 21/05/2019, recante “Disposizioni in materia di prevenzione e diminuzione del rischio sismico. Modifiche alla l.r. 58/2009”.

 
*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 14.46.