Tensioni nella maggioranza: nel Cdm va solo il documento programmatico di bilancio

Il Consiglio dei ministri previsto per ieri sera è slittato a stasera a causa del braccio di ferro su Quota 100 e sul cuneo fiscale tra le varie anime della maggioranza che non sono ancora riuscite a trovare la quadra. Da una parte il M5S che, per bocca del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, punta a mantenere il provvedimento-bandiera di Matteo Salvini, dall’altra i dem che puntano ad una rimodulazione del provvedimento e i renziani di Italia Viva che ne vorrebbero l’abolizione totale per ridurre le tasse per i lavoratori. Sul cuneo fiscale, i pentastellati propongono di destinarlo alle imprese (in cambio del salario minimo), mentre PD e IV rivendicano la necessità di tagliare le tasse sul lavoro. 

E così il Cdm di stasera sarà convocato unicamente per approvare il Dpb, Documento programmatico di bilancio, da mandare a Bruxelles entro la mezzanotte. Per quanto riguarda gli articoli della manovra di bilancio e del decreto fiscale, saranno varati, molto probabilmente, lunedì 21 ottobre in un altro Consiglio dei ministri. 

La manovra comincia a prendere corpo: ufficiale la stretta sul contante

Nonostante le difficoltà all’interno della maggioranza, cominciano ad emergere i primi capisaldi intorno a cui si svilupperà la manovra di bilancio. Primo fra tutti, la stretta sul contante portando il limite di utilizzo da tremila a mille euro con l’obiettivo dichiarato di sviluppare il piano anti-evasione per recuperare 7 miliardi. Per recuperare ulteriori risorse, nella maggioranza si ipotizza l’introduzione di nuovi tributi ambientali, una plastic tax su contenitori ed imballaggi e le tasse sulle merendine.

Oltre a questo, sembra ormai certa la misura che prevede l’obbligo di tracciabilità delle detrazioni al 19% che i contribuenti utilizzano in dichiarazione dei redditi per ridurre il peso dell’Irpef. I tecnici del Mef, in ottica anti-evasione, stanno studiando la fattibilità di una nuova detrazione (o al 10% o al 19%) riservate ad alcune spese come quelle per l’idraulico o il parrucchiere se pagate con moneta elettronica. Per quanto riguarda la tassazione delle fasce più ricche della popolazione, è allo studio l’ipotesi di eliminare le detrazioni dalla dichiarazione 2021 per i redditi sopra i 100mila euro. 

Matteo vs Matteo: i due leader da Vespa per rimarcare le rispettive differenze 

Questa sera alle 22.50 a Porta a porta andrà in onda il confronto televisivo tra Matteo Renzi e Matteo Salvini moderati da Bruno Vespa. Si tratta del primo dibattito tra due leader nazionali di peso dal 2016, quando diversi esponenti politici di primo piano diedero battaglia in vista del referendum costituzionale poi respinto dal voto degli italiani. 

Dai due Matteo si attende un confronto volto a rimarcare differenze di stile, di politica e di esperienza governativa. Salvini attaccherà i provvedimenti previsti in manovra, la nuova politica più tollerante sugli sbarchi, e difenderà la misura bandiera leghista, Quota 100. Da par suo, Renzi vorrà sottolineare tutte le differenze del Governo Conte II rispetto al precedente esecutivo nonostante i distinguo e le puntualizzazioni siano all’ordine del giorno.

L’Aula del Senato 

L’Aula del Senato tornerà a riunirsi alle 16.30 per la discussione del ddl di conversione in legge del decreto per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali. 

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà i ddl sulle vittime del dovere. La Commissione Giustizia a partire dalle 13.30 fornirà i pareri alle commissioni di merito sul decreto per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali e sul ddl in materia di prevenzione vaccinale.

La Commissione Finanze esaminerà a partire dalle 15.00 i ddl concernenti la parità di accesso agli organi di amministrazione e di controllo delle società quotate in mercati regolamentati e svolgerà l’affare assegnato in merito all'aliquota IVA applicabile alle prestazioni didattiche finalizzate al conseguimento delle patenti di guida. Alle 12.00, la Commissione Istruzione in sede congiunta con la Commissione Cultura della Camera ascolterà il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, Lorenzo Fioramonti, sulle linee programmatiche del suo Dicastero. Poi proseguirà l’esame del documento conclusivo dell’indagine conoscitiva in materia di Fondo unico per lo spettacolo (FUS). 

La Lavori Pubblici ascolterà i rappresentanti di ENAV S.P.A., ADR Aeroporti di Roma S.P.A. e la Dott.ssa Olga Simeon, esperto nazionale Commissione Europea in merito alla Delega al Governo per il riordino delle disposizioni legislative in materia di trasporto aereo. La Commissione Agricoltura riprenderà l’esame della ddl sulla promozione della filiera corta e del km zero, svolgerà due affari assegnati, rispettivamente, sui danni causati all'agricoltura dall'eccessiva presenza della fauna selvatica e sulle problematiche del settore dell'apicoltura e ascolterà i rappresentanti delle categorie produttive in relazione ai ddl in materia di tartufi.  

Le Commissioni Industria insieme alla Lavoro a partire dalle 14.30 esaminerà i subemendamenti presentati agli emendamenti del Governo e del Relatore del ddl di conversione del decreto per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali. La Commissione Territorio esaminerà uno schema di decreto sui gas fluorurati a effetto serra.

L’Aula della Camera 

Oggi alle 10.00 avrà luogo un'informativa urgente del Governo, con la partecipazione del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, sull'operazione militare intrapresa dalla Turchia nel nord-est della Siria. Alle 14.00, l’Assemblea della Camera si riunirà per continuare la discussione generale della Legge SalvaMare. A seguire verrà discussa la mozione sulle iniziative per la lotta alle discriminazioni nei confronti delle donne con disabilità

Le Commissioni della Camera

La Commissione Affari Costituzionali ascolterà i rappresentanti della Polizia di Stato e rappresentanti delle organizzazioni sindacali del personale della Polizia di Stato nell’ambito dello schema di decreto sul riordino della struttura organizzativa dell'Amministrazione della pubblica sicurezza. In sede riunita con la Trasporti invece proseguirà l’esame del ddl di conversione del decreto in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica. La Commissione Giustizia in sede riunita con l’Ambiente svolgerà le audizioni in materia di disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra. 

La Bilancio esaminerà la Legge SalvaMare e il decreto sul perimetro di sicurezza cibernetica nazionale ai fini dell’espressione del parere, rispettivamente, all’Assemblea e alle Commissioni riunite Affari costituzionali e Trasporti. La Finanze inizierà alle 12.30 l’esame della pdl sulle agevolazioni fiscali per favorire la diffusione dei veicoli alimentati ad energia elettrica e ascolterà i rappresentanti di ANIA in materia di definizione dei premi relativi all'assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore.

La Commissione Ambiente svolgerà alcune interrogazioni e ascolterà i rappresentanti della CNA e della Federazione Carta Grafica nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla normativa che regola la cessazione della qualifica di rifiuto ("end of waste"). La Trasporti svolgerà l'audizione della Ministra per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano sulle linee programmatiche.

La Commissione Affari sociali ascolterà i rappresentanti di O.MA.R e UNIAMO FIMR Onlus-Federazione italiana malattie rare sul sostegno della ricerca e della produzione dei farmaci orfani e della cura delle malattie rare. L’Agricoltura continuerà l'esame della proposta di nomina di Gabriele Papa Pagliardini a direttore generale dell’AGEA e la discussione delle risoluzioni sull'uso agricolo dei prodotti derivati dalla cannabis sativa: in tale ambito, verranno saranno svolte delle audizioni.



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram