Questa settimana al Senato

Questa settimana l’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi per esaminare la Legge di Bilancio. Secondo il calendario la manovra economica sarebbe dovuta giungere in Aula già oggi ma sembra molto probabile che ciò possa avvenire solo mercoledì.

Intanto ieri la Commissione Bilancio ha dato il via libera al pacchetto pensioni e alla web tax. In mattinata subito disco verde all'unanimità per la terza versione della web tax: con questo emendamento il gettito atteso dalla nuova imposta al 6% sulle transazioni digitali è pari a 114 milioni di euro annui a partire dal 2019; entro il 30 aprile 2018 il ministero dell'Economia dovrà emanare un decreto ad hoc per individuare i servizi da sottoporre all'imposta.

Dopo alcune riunioni le frizioni sono state superate ed è arrivata la fumata bianca al pacchetto di modifiche presentato dal Governo in materia di pensioni, che prevede l'esenzione di 15 categorie di lavori gravosi dall'aumento automatico dell'età pensionabile a 67 anni nel 2019. Sulle pensioni è stato poi approvato un subemendamento che consente alle aziende private con più di 15 dipendenti di pensionare il personale pagando loro un anticipo di 7 anni anziché i 4 attuali. Il Governo può sorridere anche sul bonus bebè: la proroga dovrebbe essere finanziata per il 2018 con copertura pari a 185 milioni di euro, mentre per il 2019 e il 2020 le risorse finora individuate ammontano a 200 milioni l'anno, ma non sarebbero definitive.

Nel corso della giornata sono stati approvati diversi emendamenti riformulati. Aumenta dal 2020 la quota del Fondo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale; 20 milioni saranno trasferiti ad Anpal per finanziare gli assegni di ricollocazione. Approvato anche un emendamento con cui vengono incrementate per 50 milioni di euro le risorse per finanziare il sistema duale, l'alternanza scuola-lavoro. Oggi la Commissione Bilancio tornerà a riunirsi alle 9.30 per proseguire le votazioni.

Per quanto riguarda i lavori delle Commissioni, la Affari costituzionali si confronterà sullo schema di decreto legislativo per la determinazione dei collegi elettorali e, in sede riunita con la Territorio, esaminerà lo schema di decreto legislativo recante riordino delle disposizioni legislative in materia di sistema nazionale della protezione civile. La Commissione Giustizia esaminerà il ddl per l’introduzione del reato di propaganda del regime fascista e nazifascista, e lo schema di decreto legislativo sulla delicata questione dell’intercettazione di conversazioni o comunicazioni. Mercoledì, la Commissione Esteri, in sede riunita con la Politiche dell’Unione Europea, ascolterà l'ambasciatrice del Regno Unito Jill Morris in relazione alla Brexit.

La Commissione Finanze si confronterà sull’affare assegnato in merito alla gestione dei crediti deteriorati assistiti da garanzia immobiliare e sugli Atti europei relativi alla capacità di assorbimento delle perdite e sulla ricapitalizzazione degli enti creditizi. La Commissione Agricoltura si confronterà sullo schema di decreto legislativo sull’armonizzazione e la razionalizzazione della normativa in materia di controlli della produzione agricola e agroalimentare biologica, e sullo schema di decreto ministeriale sul riparto dello stanziamento per l'anno 2017 relativo a contributi a enti, istituti, associazioni, fondazioni e altri organismi.

La Commissione Sanità ascolterà i rappresentanti del Coordinamento nazionale donne medico contro la violenza e per la difesa della sanità pubblica, proseguirà il confronto nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’inquinamento ambientale e svolgerà diverse audizioni sul ddl Lorenzin per la delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali, riordino delle professioni sanitarie e dirigenza sanitaria del Ministero della salute.

Questa settimana alla Camera

montecitorio.jpg

Per quanto riguarda l’altro ramo del Parlamento, nell’arco di questa settimana l’Assemblea della Camera esaminerà la proposta di legge sull’inapplicabilità e lo svolgimento del giudizio abbreviato, la pdl per l’istituzione del Registro pubblico delle moschee e dell'Albo nazionale degli imam, e le mozioni sul progetto di Addendum alle linee guida della Banca centrale europea in materia di crediti deteriorati. Alla fine delle votazioni della seduta di domani è previsto l’inizio dell’esame sul decreto fiscale, provvedimento sul quale il Governo sembra intenzionato a porre la questione di fiducia così da poterlo approvare in via definitiva. Come di consueto martedì alle 11 saranno discusse le interpellanze e interrogazioni, mercoledì alle 15 le interrogazioni a risposta immediata e venerdì alle 9.30 le interpellanze urgenti.

Quanto ai lavori delle Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà lo schema di decreto legislativo per la determinazione dei collegi elettorali della Camera e del Senato e proseguirà il confronto sulla proposta di legge sul Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti locali. La Commissione Giustizia delibererà l’inizio di una indagine conoscitiva sulla pdl per l’equilibrio tra i sessi nella rappresentanza dei magistrati presso il Consiglio superiore della magistratura e successivamente svolgerà diverse audizioni sul medesimo tema. Giovedì avvierà un’indagine conoscitiva e svolgerà audizioni sulla pdl per la tutela degli animali.

La Commissione Bilancio concluderà l’esame del decreto fiscale e mercoledì alle 18 ascolterà il Presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio Giuseppe Pisauro in merito alla distribuzione territoriale delle risorse pubbliche per aree regionali. La Commissione Finanze proseguirà il ciclo di audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’impatto della tecnologia finanziaria sul settore finanziario, creditizio e assicurativo. A seguire svolgerà diverse audizioni sulla pdl per l'estinzione agevolata dei debiti pregressi insoluti delle persone fisiche e delle piccole e medie imprese verso gli istituti di credito e si confronterà su diverse risoluzioni fra cui quella sugli interventi in materia fiscale, assicurativa e finanziaria sulle tematiche ambientali e quella per l’estensione delle misure d'indennizzo forfettario in favore dei risparmiatori titolari di obbligazioni subordinate.

La Commissione Cultura si confronterà su diverse risoluzioni sull’alternanza scuola-lavoro. Domani alle 14.30 le Commissioni Ambiente e Attività produttive ascolteranno il Ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti sul documento in consultazione pubblica “Verso un modello di economia circolare per l'Italia”. La Commissione Attività produttive esaminerà le risoluzioni sul rinvio del completamento della riforma delle tariffe elettriche. La Commissione Lavoro si confronterà sulla risoluzione relativa ai servizi per l'impiego e politiche attive del lavoro; mercoledì alle 13.45 ascolterà il presidente dell'INPS prof. Tito Boeri nell'ambito della discussione delle risoluzioni sull'introduzione della retribuzione e dei compensi minimi, e proseguirà l’esame, in sede di comitato ristretto, della proposta di legge sulla responsabilità dei dirigenti in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro.

La Affari sociali esaminerà la risoluzione sui tumori dovuti a varianti patogenetiche e quella sull’indennizzo nei confronti dei soggetti danneggiati da vaccinazioni. Proseguirà l’esame della legge quadro sui diritti di cittadinanza delle persone sorde, con disabilità uditiva in genere e sordocieche, e di quella per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d'azzardo patologico. La Commissione Agricoltura esaminerà diverse risoluzioni tra cui quella sulle competenze e funzioni svolte dall'AGEA e quella sulle misure per favorire l'accesso al credito delle imprese della pesca e dell'acquacoltura; in sede riunita con la Giustizia, si confronterà sullo schema di decreto legislativo sull’armonizzazione e la razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola e agroalimentare biologica.

           



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram